le vie del pane

le-vie-del-pane-copia

mappa di barbara falcone

Una mappa sintetica delle principali vie di diffusione del pane.

Dall’Etiopia e attraverso le coste del nord Africa, la coltivazione del grano  si sviluppa ed si espande, differenziando, di fatto, i popoli nomadi dagli stanziali.

Dalle coste egiziane, lungo le rive del Nilo, fino in Palestina, i metodi di panificazione si differenziano e il pane diventa con o senza lievito.

In Grecia, i metodi di panificazione, appresi dalla cultura egizia,si moltiplicano: i greci, prima dell’invasione romana, avevano codificato fino a 72 tipi di pani differenti.

I romani appresero dall’esperienza dei greci e progettarono forni adatti alla cottura uniforme del pane.

Con l’espansione dell’impero e, in seguito della religione cristiana, la cultura del pane si diffonde in tutta l’ Europa.

A partire da questi elementi, si può seguire una vera e propria via del pane nel Mediterraneo, dove le isole furono spesso scali essenziali, ed è in effetti nelle isole che si ritrovano oggi le tradizioni del pane meglio conservate.

La produzione del pane unisce, dunque, le nazioni del Mediterraneo confrontandole con un passato comune, che resta ancora molto presente oggi nella memoria, ma anche nell’attività quotidiana degli uomini.

 

Annunci