Bionic bar

 Makr Shakr, il primo sistema al mondo di barman robotico progettato dall’architetto, ingegnere e inventore, Carlo Ratti  ha fatto il suo esordio a bordo della nave da crociera Royal Caribbean.
La macchina è un innovativo sistema mixology che permette agli utenti di creare ricette di cocktail personalizzate in tempo reale attraverso un’applicazione per smartphone.
“Makr Shakr è un grande esempio di come le tecnologie robotiche stanno cambiando l’interazione tra persone e prodotti un argomento che stiamo esplorando in profondità”, ha detto Carlo Ratti, professore presso il Massachusetts Institute of Technology (MIT) e co-fondatore di Makr Shakr. “Il sistema Esplora le nuove dinamiche di creazione sociale e consumo ‘progettare, fare e godere’ che consente agli utenti di progettare le proprie creazioni, mentre digitalmente macchine controllate trasformano questi disegni in realtà.”

World_First_Crowd_Controlled_Robotic_Bar_Carlo_Ratti_Associati_CubeMe1

Per utilizzare Makr Shakr, gli utenti accederanno attraverso una semplice applicazione su un tablet, e potranno creare un numero quasi illimitato di combinazioni di bevande alcoliche e analcoliche. La creazione di cocktail sarà quindi affidata a  due bracci robotici, i cui movimenti mostrati su un display di grandi dimensioni posizionato dietro il bar imitano le azioni di un barista, dalla agitazione di un martini al taglio sottile di fette di limone per guarnire  un mojito. Gli ospiti avranno la possibilità di denominare le proprie ricette, accedere  alla loro cronologia ordine e riordinare loro cocktail preferiti.
“Makr Shakr non sostituisce la figura del barista con un robot, ma piuttosto è stato concepito come un esperimento sociale che guarda come le persone potrebbero accedere alle nuove possibilità offerte da robotica e digital manufacturing”, dice Saverio Panata, COO di Makr Shakr. Per creare un’esperienza coinvolgente per il pubblico, i movimenti del robot sono stati modellati sui gesti del coreografo italiano Marco Pelle del New York Theatre Ballet.

idee regalo all’insegna del design for food

 

12 idee per i tuoi regali di Natale di design

Per Natale 2015 date un’occhiata a questi regali all’insegna del design for food-

EGG TOPPER


Per rompere le uova con precisione ecco  Rösle Egg Topper, che riesce a rompere perfettamente il guscio. Ideale per le uova alla coque.
Lo trovate su  e-commerce.

Vassoio per l’aperitivo


Questo utensile da cucina, fatto a mano in Croazia con legno di ulivo, è un vero lusso per gli amanti della tavola più raffinata.
 su Carnetdemode.com.
Gin Maker


Per chi ama fare i cocktail, o per chi ama così tanto i distillati da essere ormai diventato un vero e proprio esperto. Con questo kit è possibile fare il vostro gin personale con istruzioni alla mano e quasi tutti gli ingredienti.
Lo trovate qui.

Bicchieri per i cocktail con le dosi

Per fare coppia con il gin kit ecco i bicchieri con le dosi per non sbagliare nella realizzazione dei  cocktail
Li trovate su Urban Outfitters.

La Palla di zucchero
palla di zucchero

Un regalo di design , utile e in mood natalizio.Una palla di neve che in realtà cela una  zuccheriera.

Per maggiori info e su dove comprarlo qui.

5. I Semi da appendere all’albero

Per un regalo più radical chic, ecco un Piccolo Vegs for Pots, giovane start-up italiana che ricerca, seleziona e distribuisce sementi adatte alla coltivazione in vaso. Per Natale ecco un piccolo presente anche per gli amanti degli orti in casa: le Heirloom Christmas Balls e gli Starter Kit Xmas. Si tratta di una limited edition per l’orto in terrazzo che contiene i classici semi e delle decorazioni ecologiche e riciclabili.
Per acquistarle andate qui.

Macina sale e pepe Artis

Un macina sale grosso e pepe prodotto da Artis, azienda specializzata in accessori per il vino che ha pensato a uno strumento di design che nel profilo ricorda le famose statue monolitiche dell’Isola di Pasqua. Contenitore esterno in policarbonato disponibile in vari colori con funzionamento in acciaio inox.

Info sui rivenditori qui.
Il Mattarello con i pattern

mattarello
Biscotti e torte con gattini, volpi, dinosauri e tanto altro: Natale non è solo tempo di regali, ma anche di dolci.

Qui maggiori dettagli e l’indirizzo dove acquistarli.

Cheese Maker: per fare il formaggio in casa

cheesemaker
Per fare una ricottina in casa ecco Cheese Maker di Lékué.

Qui maggiori dettagli.

Il porta pranzo lego


divertentissimi porta pranzo in stile BENTO per i nostalgici dei giochi da bambini, un mattoncino lego porta pranzo è un’idea economica ed originale.
Qui ne trovate uno. E per altri portapranzo porta pranzo di design. 

VEGDRILL
vegdrill

set svuota verdure ideale per le verdure ripiene, Lo trovate su Amazon.

 Il Disadratatore

disadratatore
Un gadget utilissimo soprattutto per vegani, crudisti o maniaci dell’alta cucina che desiderano replicare le ricette dei grandi chef anche a casa.

Come funzona e dove acquistarlo qui.
 

 

 

Posate Rundes Modell di Alessi

posate rundes modell alessi

da designbuzz

Alessi aggiunge una interessante novità alle sue già celebrate collezioni per la casa con la proposta di Josef Hoffmann. Così firma le nuove posate Rundes Modell. Si tratta in verità di una riedizione di una linea proposta già nel 2000 seguendo un progetto risalente al 1906.

Il modello originale era stato concepito per il Cabaret Fledermaus di Vienna e a produrlo era stato Wiener Werkstätte. Oggi quel design particolare e affascinante, ancora così moderno, viene riproposto una volta di più dopo aver rappresentato un punto di riferimento costante per molti designer contemporanei che vi si sono ispirati nel corso del tempo.

La serie di posate prodotte da Alessi su quel disegno originale era andata fuori produzione da vari anni. Il famoso chef Alain Ducasse le ha richieste nuovamente ad Alessi per il suo ristorante Louis XV a Monaco, appena ristrutturato e impreziosito ulteriormente dalle splendide posate.

La nuova linea Rundes Modell sarà proposta in acciaio inossidabile 18/10 – il modello originale invece era in argento – ma con un assortimento ridotto rispetto a quello del 2000. La serie comprenderà forchetta, coltello, cucchiaio da pesce.

variazioni sui bento box


Lunch box di lusso o bento box i portapranzo diventano degli utili alleati per chi è costretto a mangiare in ufficio eccone una carrellata tra il serio e il faceto:

PORTA PRANZO DI LUSSO TIGER

Vi permette di portare due portate con la sua doppia vaschetta, ha un thermos e delle bacchette con cui mangiare il tutto poi viene avvolto in un pratico involucro impermeabile così da proteggere il vostro pranzo in qualsiasi condizione.
Lo trovate qui. 

LUNCH BOX BLACK + BLUM PER IL SANDWICH
Per gli amanti dei sandwich o delle insalate, da preparare sul momento. Il design della vaschetta è lineare,  disponibile in diversi colori e un pratico tagliere permette di affettare le verdure al momento.
Lo trovate qui.
 PER GLI AMANTI DEI PRIMI

. Per chi non può fare a meno di una minestra, di una pasta e fagioli o di una più leggera vellutata c’è questa Lunch Pot per portare il pranzo, che ha a disposizione due contenitori cilindrici, e una forchetta/cucchiaio per mangiare qualsiasi cosa, dalla pasta alla zuppa.
Lo trovate qui.

IL PORTA PRANZO PER IL PANINO
Il contenitore perfetto per il  panino. Compleat FoodSkin, un portapranzo elastico simile alla cover skin dei computer. guardate la descrizione qui.

LA BENTO BOX ECOLOGICA

per gli amanti delle bento box questo porta pranzo di legno naturale, con divisori interni, ideale per separare gli alimenti Per chiudere tutto c’è anche un pratico elastico. La trovate qui. 

LUNCH BOX VINTAGE IN METALLO

Ecolunch box Three in One è ecologico, pratico, sicuramente un po’ più pesante, ma al tempo stesso anche più resistente. Lo trovate qui. 

LA BENTO BOX FUTURISTA

Bento Box Metallars che nasconde i tre scomparti al suo interno, due dal volume di 200 ml e la terza da 250 ml.
La trovate qui. 

IL PORTA PRANZI ELETTRICO

Bento Box con presa elettrica e scomparto finale fatto apposta per surriscaldarsi.
Lo trovate qui.

cibo è architettura: Segev Kitchen Garden

Lo Studio Yaron Tal ha progettato il Segev Kitchen Garden, un particolarissimo ristorante  ad Hod Hasharon in Israele.

In questo progetto, in cui i colori dominanti sono il verde delle piante e il marrone caldo dei legni che costituiscono gli arredi, le parole cibo e architettura nel loro significato più comune si toccano fino a diventare una cosa sola.

Segev Kitchen Garden by Studio Yaron Tal

Nella struttura metallica che ricorda una  serra, le piante che crescono rigogliose dalle pareti e dal soffitto, sono le stesse che l’istrionico chef del ristorante usa come base per la preparazione dei suoi piatti; grandi contenitori-separè fungono al contempo, da elementi di arredo  da orto indoor oltre che da rifornimento per le cucine

Si può affermare  senza timore di smentita, che l’avventore che si trovasse in quel luogo , potrebbe sperimentare il gusto di mangiare una parte integrante dell’architettura del locale.

Segev Kitchen Garden by Studio Yaron Tal

 

Segev Kitchen Garden by Studio Yaron Tal

Segev Kitchen Garden by Studio Yaron Tal

Segev Kitchen Garden by Studio Yaron Tal

Segev Kitchen Garden by Studio Yaron Tal

Segev Kitchen Garden by Studio Yaron Tal

Segev Kitchen Garden by Studio Yaron Tal

Kiki fruit

da: http://www.designbuzz.it

kiki-fruit

Kiki Fruit è il nuovo accessorio da cucina che unisce design e tecnologia per rendersi indispensabile in cucina. L’idea alla base dell’oggetto, dal design piacevole e accattivante, è quella di rilevare la presenza dei gas emessi dalla frutta per capire quando è matura al punto giusto e pronta per essere consumata. Mai più frutta rovinata perché giunta ad una maturazione eccessiva né il rischio di aprire un frutto ancora non abbastanza dolce e succoso. È l’accessorio ideale per chi ama mangiare solo frutta di stagione ma non ha sempre tempo di acquistarla giornalmente.

kiki-frutta-matura

Come funziona? Basta selezionare la tipologia di frutta che si vuole monitorare e poi appoggiare il sensore di Kiki Fruit sul frutto stesso. Rileverà la presenza dei gas che ne indicano il grado di maturazione. Funziona anche con la frutta che non è sempre possibile valutare se è abbastanza matura prima di tagliarla, come per esempio i meloni o l’ananas.

kiki-fruit-investigator