Lah! restaurant Madrid

da: http://www.archilovers.com/projects/53357/lah-restaurant

l ristorante LAH! si presenta per vincere la sfida di rappresentare il sud-est asiatico attraverso uno spazio unico e nuovo. L’asse centrale del progetto e’ stato quello di portare l’essenza di un territorio lontano e sconosciuto, con culture, costumi e religioni diverse, plasmandolo in un disegno che riuscisse a generare uno spazio friendly nelle proporzioni e nelle forme architettoniche per accentuare nello spettatore intense emozioni sensoriali.

 
 
 
 

LAH! emoziona il visitatore che si sorprende scoprendo un luogo diverso senza i tratti tipici di un ristorante cinese o giapponese- orientale. Per raggiungere questo obiettivo proponiamo una distribuzione spaziale insolita, pensata come una continua frammentazione dello spazio principale, dove si contrappongono pannelli di legno verticali appesi al soffitto, fissati al pavimento e appoggiati alle pareti, utilizzando un linguaggio architettonico fluido e con forte personalità. Questi pannelli si ispirano agli annunci pubblicitari tratti dalle immagini, ormai antiche, delle grandi città asiatiche, che nascono da un disordine che nel loro insieme genera uno spazio armonioso. Queste suddivisioni assicurano, senza dubbio, un’esperienza piacevole in un ambiente confortevole fatto di spazi intimi che risultano accoglienti e stimolanti agli occhi di chi li usufruisce. Il cliente si rende conto che LAH! è differente dal resto

.

Le persone comunicano attraverso il linguaggio e la scrittura. È curioso e sorprendente che in questa parte del mondo gli individui utilizzino sistemi di scrittura completamente diversi a seconda delle influenze storico-culturali ricevute: indiane, cinesi, arabe. Per questa ragione ci è sembrato interessante lavorare a livello grafico su alcune forme di scrittura del sud-est asiatico, incorporandole al progetto in una maniera estroversa e informale. La loro applicazione si converte nell’anima del locale lasciando giochi di trasparenza nei pannelli di legno dove si sono ritagliate le silhouettes. Si riconoscono parole tailandesi, cambogiane e jawi, l’antica scrittura utilizzata nelle zone della Malesia e dell’Indonesia, distinguibili per la gran forza estetica e grafica. Quando pensiamo all’Asia non e’ difficile immaginarsi grandi campi di risaie, fantastiche coste e paradisiache spiagge. Tutti questi scenari, presenti nel nostro immaginario comune, si potrebbero accomunare ad un concetto di natura.

Gli scenari descritti e l’uso quotidiano degli elementi naturali che sono sempre stati presenti nella cultura asiatica (il legno, la pietra, le foglie di vite, il caucciù e il rattan) convivono in ambienti e situazioni quotidiane di disordine apparente che restituiscono all’esterno un’immagine estetica molto caratteristica. Per trasmettere queste sensazioni, in fase di progetto, abbiamo pensato di utilizzare solo materiali che si possono incontrare in natura. I materiali utilizzati sono riciclabili per una coscienza architettonica distinta e per un atto di coerenza verso il progetto.

Entrare in LAH! è come addentrarsi in varie città del sud-est asiatico contemporaneamente e venire accolti da vari cartelli informativi che catturano l’attenzione e da scritte che fanno capire che si tratta di differenti luoghi, culture e tradizioni culinarie, racchiusi in uno. Lo spazio si arricchisce di elementi decorativi molto particolari nati dall’interpretazione di elementi tradizionali:

la lampada dell’entrata è realizzata con cappelli tipici asiatici, successivamente dipinti con differenti colori; le campane, che solitamente si trovano all’entrata dei templi buddisti, sono situate all’entrata per dare il benvenuto ai clienti;

le panche sono inspirate per colori e forma ai tipici cuscini tailandesi.

L’insieme degli elementi decorativi ricordano quelli tradizionali e quelli cosmopoliti e conferiscono un’armoniosa fusione tra la semplicità e la forte personalità. Hanno l’obiettivo di soddisfare e divertire i clienti che ricorderanno questo luogo per la sua particolarità. Il risultato di quanto detto è un ambiente cosmopolita, autentico, accogliente, informale e naturale che combina con raffinatezza la cultura orientale del sud-est asiatico con una grande città moderna come Madrid.

foto di: Usio Davila

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...