la cucina di confine

dal sito: http://www.elledecor.it/design/vetrine-la-rinascente-milano-la-cucina-di-confine-elle-decor-italia-design-e-food#1

La cucina come fantasia e contaminazione, il design come scambio e interazione, il mondo come insieme di geografie, culture, identità. Parte da qui La cucina di confine (dal 9 al 15 giugno), il nuovo progetto di Elle Decor Italia allestito da Elisa Ossino Studio nelle vetrine de la Rinascente Piazza Duomo come omaggio ai temi di EXPO 2015.

Il circuito – che è anche un cortocircuito basato sull’ibridazione mette in sequenza come fotogrammi di un film otto scene di vita domestica di altrettanti paesi: Messico, Italia, Cina, Marocco, India, Francia, Stati Uniti, Giappone.

Il rito evocato è quello della preparazione e del consumo del cibo. La cucina tuttavia è interpretata più che come luogo fisico come visione collettiva dove cose e oggetti sembrano migrare da latitudini e longitudini distanti tra loro per approdare sulle tavole in altri luoghi e contesti restituendo al tutto un’estetica contemporanea.

Né anacronisticamente global, e neppure nostalgicamente local, le otto suggestioni – internazionali esattamente come lo spirito di Elle Decor Italia – filano e sfilano intrecci che dall’Europa alle Americhe passano per l’Africa fino a raggiungere l’Oriente.

Ciascuna tradizione culinaria è rispettata ma appare rivisitata con utensili, arredi e presenze di produzione eterogenea come vuole un mondo i cui confini sono in continua evoluzione.

In fondo si tratta di un viaggio. Dove protagoniste, al di là dei limiti territoriali, sono le interazioni tra paesi lontani.

Si parte dal Messico, dove la convivialità ha il calore del legno e i colori di Frida Kahlo: un inno alla vita, all’amicizia e alla condivisione. Si passa all’Italia: qui uno spazio bianco, rarefatto, ci riporta all’atmosfera onirica del grande Federico Fellini abitata per l’occasione da oggetti di design d’autore.

Messico_oggetto_editoriale_h495

In Cina l’elemento decorativo narra le suggestioni di un Oriente italiano declinato attraverso wallpaper floreali e servizi da tavola che fluttuano nel vuoto. Blu è l’aria che si respira in Marocco: giocosa rivisitazione di motivi tradizionali interpretati attraverso l’ironia e l’illusione.

per-web-Vetrina_02_oggetto_editoriale_h495

L’allegria di Bollywood viene in mente guardando la vetrina dell’India. L’ispirazione è quella dei mercati metropolitani attraversati dai profumi intensi delle spezie. In Francia il black and white del set up ci riporta al noir di certe pellicole e all’eleganza delle Nouvelle Vague.

per-web_Vetrina_01_oggetto_editoriale_h495

Arrivati agli Stati Uniti la porta si spalanca sui Fifties e sui piccoli eletrodomestici portatori di efficienza e modernità: il messaggio è quello positivo della good life tutta americana. In Giappone l’attenzione è rivolta allo chef e al suo cooking show. In questo spazio, dove vince la natura, il protagonista mette in scena lo spettacolo del cibo.

ELD-VETRIN-TUTTE_oggetto_editoriale_h495

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...