Guerrilla Restaurant #2

guerrilla restaurant

Il fenomeno dei Guerrilla Restaurant, ristoranti temporanei di solito ospitati in strutture di fortuna (appartamenti, piccoli garage, scantinati) e con una apertura limitata durante la settimana, si sta rapidamente diffondendo sia negli Stati Uniti che in Gran Bretagna. Visto il nome è quasi inutile sottolineare come questi luoghi siano illegali (al pari dei Guerrilla Gardening) infatti, per poter pranzare o cenare in un Guerrilla Restaurant è necessario conoscere qualcuno o scovare da qualche parte un recapito, spesso segretissimo.

Originariamente i Guerrilla Restaurant sono stati una risposta alla crisi economica grazie anche alla proposta di piatti a prezzi molto bassi e di ottima qualità. Molti chef, infatti, licenziati da ristoranti newyorkesi o londinesi, piuttosto che stare con le mani in mano hanno sperimentato questa nuova forma di ristorazione. Per alcuni, questa nuova e familiare forma di ristorazione rappresenta anche un’operazione a sfondo semi assistenzialista, perché invitando persone in ambienti molto intimi si creano i presupposti di nuove amicizie e conoscenze.

Oggi però il fenomeno si sta evolvendo diventando più commerciale di quello che si sarebbero mai immaginati i primi sperimentatori. In troppi hanno compreso le potenzialità di questa formula e hanno deciso di cavalcare l’onda, aprendo temporaneamente ristoranti prestigiosi con prezzi esorbitanti. Solo a New York, ad oggi i Guerrilla Restaurant sono oltre 160. In molti adibiscono luoghi trendy per l’occasione e li fanno rimanere aperti per un tempo limitato mettendo in moto anche architetti, interior designer e chef di fama. Poco a che spartire con la filosofia dei Guerrilla Restaurant!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...