la schizofrenia del biscotto

Colazione con gallette tipo oro saiwa, ma più spesse, ovvero: la doppia personalità di un biscotto.

personalita n.1

Pucci il biscotto nel caffè bollente e lo addenti, aspettandoti che questo si sciolga in bocca in un tripudio di voluttuosa morbidezza, e invece eccolo quì, inscalfibile, inalterato nella sua croccantezza…

personalita n.2

Spezzi il biscotto e ripeti l’operazione, questa volta aspettandoti la stessa ineluttabile durezza e invece, ecco che non fai in tempo a portarlo alla bocca, che ti frana inesorabilmente sul tavolo…

se non è schizofrenia questa!!!

Un pensiero su “la schizofrenia del biscotto

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...