torta con prugne e pere (torta campagnola)

Questo dolce è molto facile ma richiede un tempo di realizzazione un po’ lungo (ma non tanto).

categoria: torta settembrina

IMG_0011

E’ una torta in due fasi:

fase 1 basamento

fase 2 copertura.

fase 1 ingredienti 

200 gr di farina setacciata

100 gr di burro a tocchetti

150 gr di zucchero

1 cucchiaio di lievito in polvere

800 gr di pere de-torsolate

600 gr di prugne fresche de-nocciolate

tagliare a cubetti la frutta

impastare velocemente farina, burro, zucchero e lievito fino ad ottenere un impasto granuloso. Dividere l’impasto a metà e distribuire una parte sul fondo di una tortiera (26cm di diametro). versare la frutta a tocchetti e coprire con il restante impasto.

Infornare a 190° per 15′

fase 2 ingredienti :

1 vasetto di yogurt intero

200 ml di panna non zuccherata

75 gr di zucchero di canna

4 uova intere.

Mescolare insieme gli ingredienti senza montare la panna.

Al termine della cottura del basamento versare la crema nella tortiera e continuare la cottura della torta a 170° per circa 1 ora (con il forno ventilato bastano 50′)

Far raffreddare e sformare.

Si può servire anche con un ciuffo di panna montata al lato

IMG_0014

dadolata di maiale con doppio broccolo

img_0623

 

Oggi la casa era vuota così mi sono dilettata ai fornelli elaborando questa ricetta.

dadolata di maiale con doppio broccolo

ingredienti per 2 persone:

un paio di bistecchine di maiale

500 gr circa di broccoli neri

olio

aglio

vino per sfumare la carne

semi di finocchio, semi di sesamo e un rametto di rosmarino

sale e pepe

procedimento:

Pulire i broccoli e lessarli in acqua salata per circa una ventina di minuti.

 Tagliare la carne a dadini e metterla in padella con olio, aglio, sale pepe e le spazie.

Far rosolare la carne e poi sfumare con il vino. Continuare la cottura con la padella coperta.

Scolare i broccoli e conservandone una parte per la salsa da mettere sul fondo del piatto, ed unire la parte restante alla carne.

per la salsa:

Passare al frullatore i broccoli, una parte di acqua, un cucchiaio di olio e un filo di aceto e un cucchiaio di farina di riso o maizena. Rimettere sul fuoco e girare con un cucchiaio fino ad ebollizione.

per le bruschette di accompagnamento:

4 fettine di pane integrale

uno spicchio d’aglio

un pomodorino o due

sale e olio

(in forno a 220° per qualche minuto)

preparazione del piatto:

disporre la salsa “a specchio” sul fondo del piatto e su di essa posizionare la dadolata, infine completare il tutto con una corona di broccoletti e con i crostini alla pizzaiola.

buon appetito!

a cimma la ricetta

riporto quì la ricetta
8755429

 

 

 

Cima alla genovese

Ingredienti per 6 persone:
1 Kg. pancia di vitello, tagliata in un solo pezzo sottile, cucita poi a sacco con apertura da una sola parte,

100 gr. di carne di vitello
50 gr. di tettina di vitello
50 gr. di cervella di vitello
1 animella
1 pezzo di schienale di vitello
30 gr. di burro
pinoli q.b.
1 spicchio d’aglio
qualche ciuffo di maggiorana fresca
1 salsiccia fresca
4 uova
40 gr. di parmigiano grattuggiato
50 gr. di piselli sgranati
20 gr. di funghi secchi

½ peperone rosso tagliato a dadini piccini (serve solo per dare colore, si può sostituire con pezzetti di carciofo passati in padella, o pezzetti di carota)
1 l. di brodo vegetale
sale q.b.

Fatevi preparare una tasca con la pancia di vitello, lavartela ed asciugatela bene. Fare insaporire tutte insieme nel burro le carni; quando saranno rosolate tritate la polpa, la tettina e l’animella e tagliate a pezzetti la cervella e lo schienale.
In una ciotola mescolare le carni preparate con i piselli, lo spicchio d’aglio tritato finissimo, i pinoli, la maggiorana ed i funghi secchi precedentemente ammollati in acqua fredda, scolati e tagliuzzati.

Unirte le uova sbattute a parte, il parmigiano, le spezie e il sale.
Mescolate con cura tutti gli ingredienti per avere un composto omogeneo. Riempite con il ripieno la pancia, arrivando solo ai 2/3 della sua capacità.

Cucite bene l’apertura.
Avvolgete la cima in un telo bianco e legatelo all’estremità. Scaldate il brodo vegetale ed adagiatevi la cima. Lasciare cuocere per 3 ore con il coperchio, poi estraetela e disponetela su un tagliere ricoperto con foglio di alluminio; sovrapponete un piatto ed un peso e lasciatela raffreddare così.

Tagliatela e servitela.

 

 

vin brulè

01_vin_brule

Con la crisi economica galoppante, non ci si può permettere regali costosi ma, per chi come me non vuole rinunciare al rito dello scambio dei doni, un’idea interessante può venire dal fai da te.

A questo proposito vi suggerisco il kit per vin brulè.

 

occorrente:

2 stecche di cannella

8 chiodi di garofano

1 fetta di arancia essiccata (in forno)

1 fetta di limone  essiccata

1 bottiglia di vino rosso corposo

1 sacchetto di juta o di cellophan

1 fiocco rosso

1 foglietto per scrivere la ricetta.

Vin brulè

200 gr di zucchero

spezie (elencate sopra)

vino

procedimento:

mescolare assieme gli ingredienti e scaldarli a fiamma dolce fino ad ebollizione mescolando, di quando in quando, con un cucchiaio di legno.

far evaporare l’alcool fiammeggiando la superficie

servire caldo in tazze di vetro

cornetti_pasta base

cornetto-base

Questo tipo di cornetti non è quello classico che si può trovare nei bar la mattina ma l’impasto è più simile ad una pasta frolla…inoltre, l’assenza di succhero o sale la rende perfetta per ripieni sia dolci che salati.

Ultimo vantaggio…è una ricetta di velocissima realizzazione.

Ingredienti:

250 gr di farina 00

125gr di burro

un vasetto di yogurt bianco (non dolce)

1/2 bustina di lievito

un pizzico di sale.

Procedimento:

far sciogliere il burro in un pentolino (senza farlo friggere)

mattere la farina in una ciotola e aggiungere burro, yogurt, lievito e pizzico di sale

impastare

stendere la pasta sottile (ma non troppo)

tagliarla a trinagoli

mettere il ripieno (nutella, marmellata, noci e miele oppure prosciutto e formaggio, alici e capperi ecc)

arrotolarli dalla base verso la punta e piegarli a mezza luna

infornare a 180° per circa 10′

vellutata di zucca con crostini al sesamo

In questi giorni di pioggia insistente non c’è niente di più bello che mangiarsi una zuppa e lasciarsi avvolgere dal suo caldo tepore…

Questo piatto l’ho assaggiato per la prima volta a Maiorca,  ovviamente mi sono fatta dare la ricetta dalla cuoca, anche se non so se mi ha scritto tutti gli ingredienti…

io comunque l’ho reinterpretata cercando di attenermi all’originale il più possibile.

Vellutata di Zucca con crostini al sesamo

  foto di Barbara Falcone©

ingredienti per 2-3 persone

due fette di zucca (spesse almeno 3-4 cm

una zucchina

una costa di sedano

una fetta di cipolla (sminuzzata)

un dado (la ricetta prevedeva brodo di pollo, ma chi ce l’ha il tempo di prepararlo?!)

sale e pepe

olio

una tazza d’acqua abbondante

per i crostini:

  foto di Barbara Falcone©

alcune fette di pane integrale

aglio

olio

sale e pepe

semi di sesamo

mettere in forno a 180° per circa 5 minuti

 procedimento

  

foto di Barbara Falcone©

tagliare a fette sottili la zucca, la zucchina, la cipolla e il sesamo.

mettere tutto un una pentola dai bordi alti e aggiungere il dado, il sale, il pepe l’olio e l’acqua.

far cuocere per circa 20 minuti (comunque la zucca deve ridultare molto morbida).

togliere dal fuoco e frullare con il frullatore ad immersione

se la vellutata risultasse troppo acquosa, si potrà aggiungere un cucchiaio di maizena (o di farina), che fungerà da addensante, e rimettere sul fuoco per altri cinque minuti.

impiattare e servire con i crostini

dolce ai fichi freschi

con settembre ormai alle porte con il suo carico di fichi  ed uva vi propongo questo sfizioso e facile dolcetto ottimo per la colazione  ma anche per il tea time (se servito in pirottini e spolverato di cacao o cannella e zucchero a velo.

ingredienti:

250gr di farina

350 gr di fichi già sbucciati (ma va bene anche un altro tipo di frutta non troppo succosa)

150 gr di zucchero

150 gr di burro

4 uova

1/2 bustina di lievito in polvere

un pizzico di sale.

battere insieme zucchero e burro fino ad ottenere un impasto spumoso

aggiungere le uova uno alla volta

aggiungere i fichi spezzettati, la farina e il lievito

infornare a 180° per 40-50 minuti.

ps se si decide di cuocere l’impasto nei pirottini bastano 10-15 minuti a 180°

 

buon appetito!