…per il ritorno al lavoro

Sono stata assente per un po’ ma ora ritorno, lentamente e con un po’ di dolcezzan con questa ricettina semplice semplice per ritornare alla vita di tutti i giorni e affrontare la mattinata con un sorriso.

Buona mattinata.

Barrette ai cereali fatte in casa

Ingredienti per circa 15 pezzi:

  • 150 g di cereali misti biologici
  • 70 g di nocciole tritate (o mandorle o sesamo o noci o arachidi o un misto di tutto ciò)
  • 50 g di zucchero di canna grezzo
  • 150 g di sciroppo d’acero (0 miele)
  • un cucchiaino raso di zenzero in polvere
  • scorzette di limone tagliate finissime (come variante golosa usare gocce di cioccolato)

    barrette

_Pesare gli ingredienti;

_mettere lo zucchero e lo sciroppo d’acero (o il miele) in un pentolino (meglio se antiaderente);

_far scaldare a fuoco medio-basso e rimestare continuamente per non far attaccare lo zucchero sul fondo;

_ unire i cereali e le nocciole quando il composto diventa liquido;

_Mescolare bene (i cereali e la granella di nocciole non dovranno mai incollarsi sul fondo) per circa 20 minuti;

_aggiungere lo zenzero e le scorzette di limone;

_mescolare ancora e spegnere il fornello;

_versare il composto in una teglia ben oliata (o foderata con carta da forno oliata);

_con una paletta di legno livellare la superficie per stendere bene l’impasto;

_intagliare lo strato ottenuto formando delle barrette di forma regolare e lasciate freddare.

Una volta indurito l’impasto, rimuovere le barrette dalla teglia,  incartarle singolarmente con della carta da forno e dello spago da cucina (per portarle comodamente con se) oppure riporle in un contenitore ermetico, separandole sempre con della carta da forno.

…oggi siamo a 39

…oggi festeggio il mio compleanno e per l’occasione vi offro una interessante ricetta (molto buona e molto calorica…ma chi se ne importa!)

torta al cioccolato con crema di mascarpone e caffè

Per la torta

  • 250 g. di farina + quella per le teglie
  • 60 g. di cacao amaro in polvere
  • 1 bustina di lievito in polvere per dolci
  • 1 pizzicone di sale
  • 170 g. di burro a temperatura ambiente + quello per le teglie
  • 420 g. di zucchero di canna
  • 3 uova grandi
  • 1 bustina di vanillina
  • 220 ml. di yogurt bianco
  • 4 cucchiaini colmi di caffè in polvere solubile dissolto in 180 ml. di acqua calda

Per la crema

  • 30 g. di cacao amaro in polvere
  • 1 cucchiaio colmo di caffè solubile in polvere
  • 350 ml. di panna liquida da montare
  • 270 g. di zucchero
  • 450 g. di mascarpone
  • riccioli di cioccolato fondente (opzionali)

Prima Fase:

La torta___Preriscaldate il forno a 165 gradi, e mettete la griglia al centro. Imburrate generosamente due teglie rotonde aventi diametro di 23 cm.; spolverate con la farina, eliminate ogni eccesso rovesciandole; ed infine ricoprite il fondo delle teglie con carta forno ritagliata di misura.
 
_Passate al setaccio la farina, il cacao in polvere, il lievito, la vanillina e il sale e mettete il tutto in una ciotola. Usando un robot da cucina o uno sbattitore sbattete il burro fino ad ottenere un composto liscio. Unite lo zucchero di canna e sbattete ancora 2 minuti. Unite le uova una alla volta e sbattete dopo ogni aggiunta. Ora unite la farina e lo yogurt in tre volte, sbattendo bene dopo ogni aggiunta. Gradatamente unite anche il caffé caldo sbattendo fino ad ottenere un composto liscio.
 
_Dividete il composto nelle due teglie, lisciate la superficie. Cuocete le torte fino a che uno stecchino inserito nel centro esce pulito, circa 40 minuti. Lasciate raffreddare le torte per 15 minuti nella teglia fuori dal forno. Fate passare un coltellino lungo i bordi di una teglia, rovesciatela su una gratella, rimuovete la carta forno sul fondo, e invertite di nuovo la torta su un’altra gratella. Fate lo stesso con l’altra torta. Lasciatele raffreddare completamente.

Seconda fase:

La crema___Setacciate il cacao in polvere in una ciotola grande, aggiungete il caffé solubile. Portate ad ebollizione 230 ml. di panna liquida. Versate la panna bollente lentamente sul miscuglio cacao e caffè, mescolate fino a che le polveri non saranno perfettamente dissolte, circa 1 minuto. Aggiunte la panna rimanente e lo zucchero, mescolate di nuovo per dissolvere il tutto. Fate raffreddare e poi passate la crema in frigorifero coperta.

_Aggiungete il mascarpone alla crema cacao-caffè preparata in precedenza. Usando uno sbattitore elettrico a bassa velocità sbattete fino a che i due ingredienti saranno amalgamati, aumentate la velocità e sbattete fino a che il composto formerà becchi consistenti quando alzate lo sbattitore, circa 2 minuti; non esagerate altrimenti il composto potrebbe agglutinarsi.

 _Usando un pennello da cucina spolverate le torte per eliminare eventuali briciole. Deponete una torta sul piatto da portata, distribuiteci sopra uno strato di crema, e poi mettete sopra la seconda torta, pressando leggermente per farla aderire. Stendete uno strato sottile di crema sui lati e sopra la torta. Fate raffreddare in frigorifero per 10 minti.
 
_Usando una spatola da pasticcere spalmate la crema rimanente sopra e sui lati della torta, cercando di fare dei ciuffetti decorativi. Distribuite sopra i riccioli di cioccolato se li usate. Conservatela in frigorifero, ma tiratela fuori 20 minuti prima di servirla.
 

N.B. __Per questa torta di compleanno usate delle candeline classiche di un unico colore, possibilmente chiare,  in questo modo risalteranno benissimo sul colore scuro della crema.

maiale e cavolfiore verde

è una ricetta molto semplice e veloce da realizzare in circa mezz’ora compresa la cottura.

per due persone:

due bistecche di maiale

mezzo cavolfiore romano

semi di sesamo e semi di finocchio

aceto balsamico

olio, sale e pepe

Salare le bistecche e cospargerle di semi di finocchio e semi di sesamo.

Tagliare a piccoli boccioli il cavolfiore metterli in padella con un po’ di aceto balsamico.

far cuocere insieme i due ingredienti irrorando ogni tanto con aceto balsamico.

servire caldo con un bicchiere di vino rosso corposo.

riso nero ai frutti di mare

per quattro persone:

quattro tazzine da caffè di riso nero (da lessare per almeno 10 minuti)

sedano, carota, prezzemolo (abbondanti)

due spicchi di aglio

una confezione di frutti di mare

200 gr di gamberetti

quattro calamari

un bicchiere di vino bianco

sale e pepe

Lessare il riso per 10 minuti in acqua e dado e conservare il liquido di cottura per poter bagnare il risotto.

Nel frattempo mettere in una capace padella olio, sedano, carote, aglio e farli stufare.

Aggiungere i frutti di mare, i calamari e i gamberetti e bagnare con il vino.

Quando il vino sarà evaporato, aggiungere il riso, già parzialmente cotto e continuare la cottura bagnandolo con la sua acqua di cottura (come per un normale risotto).

al termine della cottura agguingere il prezzemolo tritato e il pepe.

Servire caldo, accompagnato da un buon bicchiere di vino bianco corposo.

 

torta con prugne e pere (torta campagnola)

Questo dolce è molto facile ma richiede un tempo di realizzazione un po’ lungo (ma non tanto).

categoria: torta settembrina

IMG_0011

E’ una torta in due fasi:

fase 1 basamento

fase 2 copertura.

fase 1 ingredienti 

200 gr di farina setacciata

100 gr di burro a tocchetti

150 gr di zucchero

1 cucchiaio di lievito in polvere

800 gr di pere de-torsolate

600 gr di prugne fresche de-nocciolate

tagliare a cubetti la frutta

impastare velocemente farina, burro, zucchero e lievito fino ad ottenere un impasto granuloso. Dividere l’impasto a metà e distribuire una parte sul fondo di una tortiera (26cm di diametro). versare la frutta a tocchetti e coprire con il restante impasto.

Infornare a 190° per 15′

fase 2 ingredienti :

1 vasetto di yogurt intero

200 ml di panna non zuccherata

75 gr di zucchero di canna

4 uova intere.

Mescolare insieme gli ingredienti senza montare la panna.

Al termine della cottura del basamento versare la crema nella tortiera e continuare la cottura della torta a 170° per circa 1 ora (con il forno ventilato bastano 50′)

Far raffreddare e sformare.

Si può servire anche con un ciuffo di panna montata al lato

IMG_0014

dadolata di maiale con doppio broccolo

img_0623

 

Oggi la casa era vuota così mi sono dilettata ai fornelli elaborando questa ricetta.

dadolata di maiale con doppio broccolo

ingredienti per 2 persone:

un paio di bistecchine di maiale

500 gr circa di broccoli neri

olio

aglio

vino per sfumare la carne

semi di finocchio, semi di sesamo e un rametto di rosmarino

sale e pepe

procedimento:

Pulire i broccoli e lessarli in acqua salata per circa una ventina di minuti.

 Tagliare la carne a dadini e metterla in padella con olio, aglio, sale pepe e le spazie.

Far rosolare la carne e poi sfumare con il vino. Continuare la cottura con la padella coperta.

Scolare i broccoli e conservandone una parte per la salsa da mettere sul fondo del piatto, ed unire la parte restante alla carne.

per la salsa:

Passare al frullatore i broccoli, una parte di acqua, un cucchiaio di olio e un filo di aceto e un cucchiaio di farina di riso o maizena. Rimettere sul fuoco e girare con un cucchiaio fino ad ebollizione.

per le bruschette di accompagnamento:

4 fettine di pane integrale

uno spicchio d’aglio

un pomodorino o due

sale e olio

(in forno a 220° per qualche minuto)

preparazione del piatto:

disporre la salsa “a specchio” sul fondo del piatto e su di essa posizionare la dadolata, infine completare il tutto con una corona di broccoletti e con i crostini alla pizzaiola.

buon appetito!

a cimma la ricetta

riporto quì la ricetta
8755429

 

 

 

Cima alla genovese

Ingredienti per 6 persone:
1 Kg. pancia di vitello, tagliata in un solo pezzo sottile, cucita poi a sacco con apertura da una sola parte,

100 gr. di carne di vitello
50 gr. di tettina di vitello
50 gr. di cervella di vitello
1 animella
1 pezzo di schienale di vitello
30 gr. di burro
pinoli q.b.
1 spicchio d’aglio
qualche ciuffo di maggiorana fresca
1 salsiccia fresca
4 uova
40 gr. di parmigiano grattuggiato
50 gr. di piselli sgranati
20 gr. di funghi secchi

½ peperone rosso tagliato a dadini piccini (serve solo per dare colore, si può sostituire con pezzetti di carciofo passati in padella, o pezzetti di carota)
1 l. di brodo vegetale
sale q.b.

Fatevi preparare una tasca con la pancia di vitello, lavartela ed asciugatela bene. Fare insaporire tutte insieme nel burro le carni; quando saranno rosolate tritate la polpa, la tettina e l’animella e tagliate a pezzetti la cervella e lo schienale.
In una ciotola mescolare le carni preparate con i piselli, lo spicchio d’aglio tritato finissimo, i pinoli, la maggiorana ed i funghi secchi precedentemente ammollati in acqua fredda, scolati e tagliuzzati.

Unirte le uova sbattute a parte, il parmigiano, le spezie e il sale.
Mescolate con cura tutti gli ingredienti per avere un composto omogeneo. Riempite con il ripieno la pancia, arrivando solo ai 2/3 della sua capacità.

Cucite bene l’apertura.
Avvolgete la cima in un telo bianco e legatelo all’estremità. Scaldate il brodo vegetale ed adagiatevi la cima. Lasciare cuocere per 3 ore con il coperchio, poi estraetela e disponetela su un tagliere ricoperto con foglio di alluminio; sovrapponete un piatto ed un peso e lasciatela raffreddare così.

Tagliatela e servitela.